Verifica, taratura, regolazione – quali sono le differenze?

Verifica, taratura e regolazione sono tutte operazioni che hanno a che fare con la precisione e la misurazione. Le modalità operative e la precisione raggiungibile con ognuna di esse sono però molto diverse.

08.02.2021
La pressione è una grandezza fisica per la cui definizione si ricorre al chilogrammo e al metro. Queste due grandezze sono entrambe
campioni di riferimento derivati da costanti fisiche.


p=F/A (con F=m*g)

p: pressione; F: forza; A: area; m: massa; g: gravità terrestre

Verifica

La verifica di un prodotto si ottiene per confronto con un campione di riferimento, come ad esempio il «chilogrammo originale». Si tratta di un cilindro di platino e iridio conservato in cassaforte a Parigi, che è stato utilizzato come campione di riferimento fino al 2019. D'ora in avanti però il chilogrammo, come pure il metro, saranno derivati da una costante fisica: il valore esatto del chilogrammo, ad esempio, sarà ricavato dalla costante di Planck.
Essa collega la quantità di energia di un'onda luminosa con la sua frequenza e ha sempre lo stesso valore.
Con la sua unità di misura [kg m2/s], la costante di Planck ha una relazione univoca con il chilogrammo – e quindi anche con il metro e il secondo.
Una verifica è un controllo prescritto dal legislatore per verificare che uno strumento di prova sia conforme ai valori misurati prescritti dalla legge in materia di misurazione e verifica.
Le verifiche possono essere eseguite esclusivamente da enti statali, ossia dagli uffici di verifica di pesi e misure. Inoltre, possono essere verificati soltanto gli strumenti di misura il cui tipo di costruzione sia stato dichiarato verificabile in sede di omologazione. In generale, la legge in materia di verifica è stata introdotta a tutela del consumatore:
sono soggetti all'obbligo di verifica tutti gli strumenti di misura la cui precisione si traduce per il cliente in un valore monetario. Tra questi strumenti rientrano anche i compensatori di pressione.

Taratura

La taratura è un'operazione eseguita in laboratorio e consiste nel confrontare l'indicazione di uno strumento di misura con uno strumento di riferimento o con un campione detto riferimento.
Volendo semplificare, un laboratorio di taratura esegue un confronto tra valore nominale e valore reale.
Il risultato della taratura viene annotato nel certificato di taratura.
Il certificato di taratura riporta inoltre indicazioni in merito all'oggetto sottoposto a taratura o tarando, ai riferimenti, alle attrezzature e alla procedura di controllo e alle condizioni ambientali durante la taratura.
Con la taratura non si opera alcun intervento permanente sullo strumento di misura.
La norma sulla gestione della qualità DIN EN ISO 9001 prescrive un sistema di gestione degli strumenti di prova che includa anche controlli regolari. Per motivi economici, tuttavia, si rinuncia spesso ad eseguire una taratura ISO per gli strumenti di misura che hanno
un influsso medio-basso sul prodotto finale. Tutte le tarature ISO soddisfano i seguenti punti:

  • La riferibilità a campioni nazionali o internazionali. Questi ultimi vengono tarati con cadenza annuale.
  • Una descrizione dettagliata del metodo di misura ed eventualmente l'indicazione della norma/direttiva applicata
  • Un tempo di adattamento di almeno 4 h nel laboratorio di taratura
  • La registrazione delle condizioni ambientali
  • Il controllo a quattr'occhi dei risultati di misura
  • Valutazione dei valori misurati con le tolleranze indicate dal Fabbricante

Regolazione

Diversamente da una verifica o da una taratura, una regolazione comporta un intervento permanente sullo strumento di misura da parte del laboratorio di taratura.
Dato un riferimento noto, la regolazione consente allo strumento di misura di rilevare il valore esatto.
Lo strumento di misura memorizza il valore di regolazione e ne tiene conto nella successiva misurazione.
A seconda del tipo di strumento, il laboratorio di taratura può regolare un solo punto di misurazione o più di uno.
La regolazione può essere eseguita in parte per mezzo di potenziometri e in parte anche tramite menu o via software da un PC.
Poiché la regolazione implica un intervento permanente, lo strumento di misura che in sede di taratura (as found) rivela la necessità di una regolazione, viene sottoposto ad un'altra taratura dopo la regolazione (as left).
Solo questo tipo di servizio di taratura garantisce l'assoluta tracciabilità di tutti i risultati di misura e l'individuazione di errori di misura per mezzo della taratura.

Prospetto delle diverse istituzioni di controllo dei valori di pressione.

Hai qualche domanda?
Saremo lieti di aiutarti. 

 

Vuoi leggere l'articolo successivamente?
Clicca su download: www.trafag.com/H70356